acqua e ambiente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

acqua e ambiente

Messaggio  presidente il Ven Giu 13, 2008 4:10 pm

Aria, acqua e ambiente

I numeri dell'acqua
Un miliardo e mezzo di persone non dispone dell'accesso all'acqua potabile. Nel 2020 esse diventeranno più di tre miliardi.
Nel mondo in un anno la dissenteria e l'acqua non potabile uccidono decine di milioni di persone.
Oltre la metà dell'umanità non dispone di un efficace sistema fognario.
Il consumo medio pro capite di acqua varia dai 5,4 litri al giorno in Madagascar ai 500 litri al giorno negli USA.
L'italiano è il primo consumatore al mondo di acqua minerale in bottiglia.
28 miliardi di dollari rappresentano il volume mondiale di affari per le acque minerali.
A difesa del diritto dell'acqua è stato istituito il Comitato Internazionale per la promozione di un Contratto Mondiale dell'Acqua.
I principi e le proposte del "Manifesto Italiano per il Contratto Mondiale dell'Acqua" sono:
l'acqua è un bene comune del'umanità; l'acqua non è una merce, non è un bene economico, non ha valore di mercato;
la gestione dell'acqua appartiene ai cittadini, non può essere soltanto "un affare" per i distributori.
Dal Manifesto Italiano per il contratto mandiale dell'acqua emergono le seguenti maggiori priorità: " Prima Priorità: mettere la politica dell'acqua nell'agenda politica italiana; il diritto d'accesso all'acqua potabile è ancora, in certe zone, limitato sul piano qualitativo e quantitativo. La tendenza alla privatizzazione sembra imporsi nell'indifferenza quasi generale. Il primo nodo dell'agenda della politica italiana in materia d'acqua è la banale accettazione della trasformazione dell'acqua da bere comune in un bene economico privato, nella credenza che se l'acqua è trasformata in una merce con un prezzo determinato dal mercato, si può realizzare una gestione dell'acqua più efficace e nell'interesse di tutti. Seconda Priorità: promuovere la conoscenza pubblica, collettiva sui problemi dell'acqua per favorire una partecipazione effettiva dei cittadini alla gestione democratica dell'acqua a livello locale, regionale e nazionale. Terza Priorità: applicare il principio della presa a carico da parte dell'intera collettività del finanziamento dei costi relativi al diritto d'accesso, per tutti i ciitadini, ad almeno 40 litri d'acqua al giorno per persona, per usi domestici, tramite meccanismi fiscali giusti, equi e solidali". Il manifesto contenente i principi fondamentali della campagna per la promozione del Contratto Mondiale dell'Acqua, piò essere sottoscritto, anche attraverso Internet, al sito www.contrattoacqua.it.
avatar
presidente

Maschile
Numero di messaggi : 22
Localizzazione : Tivoli (RM)
Data d'iscrizione : 01.10.07

Vedi il profilo dell'utente http://www.consumatorieuropei.org

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum